Walter De Battè - Prima Terra

Walter De Battè è giunto ad occuparsi di vino seguendo la via dei vitigni autoctoni del litorale ligure-provenzale, interpretandoli nella loro accezione più squisitamente mediterranea. Nel 2003, insieme ad altre due persone (Pierfrancesco Donati e Riccardo Canesi) accomunate dalla stessa filosofia – qualita’ del prodotto e qualita’ del territorio – crea Prima Terra con l’obiettivo di far esprimere al territorio delle Cinque Terre le sue potenzialita’ enologiche.

Walter De Batte, che nell’azienda si occupa di vini, e’ un viticoltore eroico delle Cinque Terre, da sempre impegnato per una ricerca “estetica” del vino, come momento di rappresentazione di uomo, vitigno e territorio.

Pierfrancesco Donati e’ un imprenditore marittimo attratto dalla viticoltura eroica delle Cinque Terre.

Riccardo Canesi e’ un geografo e studioso del territorio.

I vini Prima Terra vogliono quindi rispecchiare le caratteristiche del territorio dove sono nati. Ogni vino e’ unico ma al contempo contiene elementi tipici per i vini delle Cinque Terre:

  • La mineralita’ dovuta ai terreni rocciosi ed alla presenza del mare;
  • Le note balsamiche dovute alla grande biodiversita’ composta di erbe aromatiche, fiori, macchia mediterranea, agrumi, pini ed eriche.
  • Le tipicita’ del territorio nel vino vengono ottenute attraverso una vinificazione molto particolare, caratterizzata quasi sempre da una mirata macerazione sulle bucce (sia nei bianchi che nei rossi).

La maggior parte dei vini nasce nelle Cinque Terre che sono, oltre ad un millenario paesaggio vinicolo, patrimonio mondiale UNESCO e parco nazionale.

Coltivare la vigna nelle Cinque Terre, su terrazzamenti sostenuti da muretti a secco con operazioni esclusivamente manuali, e’ sempre stata una sfida ma allo stesso tempo un lavoro di grande fascino: clima mite tutto l’anno, vigneti sospesi tra il mare ed il cielo, un paesaggio di una bellezza sconvolgente.

L’altra zona in cui nascono i vini Prima Terra sono i Colli di Luni, sul confine con la Toscana.

In tutto, tra Cinque Terre e Colli di Luni, Prima Terra coltiva circa 6 ettari di vigneto, collocati prevalentemente nel Comune di Riomaggiore e, in parte, nei Comuni di Vernazza, S. Stefano Magra e Carrara. Il vino viene prodotto nella cantina di Campiglia (La Spezia).

Tra i filari si coltivano sia vitigni a bacca bianca che rossa, come Bosco, Vermentino, Albarola, Granaccia, Sirah, Sangiovese, Merlot e Vermentino Nero. I terreni, principalmente rocciosi, contribuiscono a donare mineralità alle uve, che beneficiano della grande biodiversità in cui la macchia meditteranea la fa da padrone.

Fonte: http://www.primaterra.it/